Forza Monza
Sito appartenente al Network

Colpani il preferito della Juventus. Ma il Monza alza il muro

Il centrocampista biancorosso in cima alla lista di Allegri. Ma Galliani non intende cedere

Era il 24 agosto, a meno di una settimana dalla chiusura del calciomercato, quando Adriano Galliani si espresse così su Fabio Miretti: «Ci piace, ma non è detto che la Juve lo lasci partire. Siamo pronti ad alternative, abbiamo anche altre 2-3 idee». Scrive Tuttosport.

Ora sappiamo come si concluse la vicenda: la Juventus decise di non cedere Miretti e il Monza se ne fece una ragione. Però, come si dice in questi casi abusando di una fortunata citazione, “certi amori fanno giri immensi poi ritornano”. A rinfocolare l’ipotesi di una ripresa della trattativa contribuisce l’interesse dei bianconeri per l’ultimo elemento prodotto dalla proverbiale operosità brianzola: Andrea Colpani.

Il centrocampista è da tempo un obiettivo dei bianconeri, fin dai tempi delle giovanili dell’Atalanta quando il ragazzo preferì passare in B al Trapani invece di trasferirsi a Torino dove temeva di interrompere il suo percorso di crescita. La Juve non l’ha mai perso di vista e continua a piacere questo ragazzo in grado di eseguire bene entrambe le fasi della mediana (caratteristica che peraltro piace anche all’Inter…) e così ha provato a sondare le intenzioni monzesi che per ora (per ora) sembrano piuttosto freddine.

Almeno a giudicare dalle affermazioni dell’ad brianzolo Andriano Galliani a margine dell’assemblea di Lega: «A gennaio il mercato è asfittico. Mai parlato con nessuna squadra né per Colpani né per Di Gregorio». Logico che Galliani giochi in difesa, così come inevitabili sono i sondaggi di una Juve che cerca uno, se non due, rinforzi per provare a colmare il gap di punti, determinato da quelli di numeri e di qualità, che la divide dall’Inter capolista.

Il sentiero, però, è molto stretto perché il club bianconero è alle prese con le forche caudine del basso indice di liquidità (apporto tra attività correnti e passività correnti) ora ancorato a 0,2 rispetto allo 0,6 richiesto (e attenzione: è previsto che per le sessioni dei trasferimenti del 2024/25 la soglia minima dell’indicatore di liquidità salga a 0,7 per tutte le Leghe e l’anno dopo a 0,8). Per bypassare il problema tocca vendere. Uno scambio permetterebbe di bypassare la questione, soprattutto nel caso in cui gli emolumenti versati a chi arriva siano inferiori rispetto a quelli di chi parte.

Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

di gregorio
Il portiere del Monza è certamente tra i migliori del campionato: in estate sarà uomo...
Il fantasista biancorosso è un nome caldo in orbita Dea se dovesse partire in estate l'olandese...
Il centrocampista del Monza resta in Brianza dopo un tentativo last minute del Besiktas...

Dal Network

di gregorio
Il portiere del Monza è certamente tra i migliori del campionato: in estate sarà uomo...
Vi proponiamo le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi in edicola...

A l gol di Giroud, che ha acceso le possibilità di una rimonta rossonera, la...

Forza Monza