Forza Monza
Sito appartenente al Network

Radice, un gigante del calcio italiano dal cuore biancorosso

Il ritratto di un allenatore che ha scritto pagine di storia del calcio italiano

Luigi Radice, figura iconica del calcio italiano, ha segnato un’impronta indelebile sia come giocatore che come allenatore. Nei panni di giocatore, Radice ha indossato le maglie di Milan, Triestina e Padova, incarnando il prototipo del marcatore puro nel ruolo di terzino sinistro durante gli anni cinquanta e sessanta. Dopo un inizio poco fortunato al Milan, dove totalizzò 19 presenze in tre stagioni, ma ottenne comunque due scudetti, Radice si trasferì dapprima alla Triestina e successivamente al Padova. Fu al Padova che Radice ottenne risultati significativi, contribuendo alla vittoria dello scudetto del 1961/1962 e della Coppa dei Campioni nella stagione successiva. Purtroppo, un grave infortunio al ginocchio pose fine alla sua carriera da calciatore.

L’eclettico allenatore

Radice ha poi iniziato la sua carriera da allenatore proprio a Monza nel 1969/70, concludendola nel 1997 nella stessa città. Tuttavia, il suo successo più significativo è stato nella stagione 1975/76 quando allenò il Torino, diventando l’unico allenatore capace di vincere lo scudetto con la squadra granata dopo la tragedia di Superga. Nello stesso anno, ottenne il premio Seminatore d’Oro come miglior allenatore dell’anno. Il suo percorso come tecnico si estese ad altre squadre di prestigio in Italia, tra cui Milan, Inter, Roma, Cagliari e Fiorentina. In particolare, il suo periodo alla Fiorentina è stato caratterizzato da una retrocessione clamorosa dopo il suo inaspettato esonero a metà stagione, lasciando la squadra al secondo posto in classifica.

Il legame con la sua Brianza

Nel 2004, Radice è stato insignito della civica benemerenza di Cesano Maderno, sua città natale e luogo dove ha iniziato la sua carriera calcistica. Questo riconoscimento ha sottolineato il legame profondo che lo unisce alle sue radici e alla sua storia nel mondo del calcio. Storica una sua frase ricordata anche da Adriano Galliani: “Il Monza è il mio Real Madrid”.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex centrocampista biancorosso ha parlato a CalcioCasteddu del suo passato in biancorosso....

Leggenda della Roma e protagonista in biancorosso in due parentesi separate tra metà anni ’50...

Sono passati quasi tre anni da quando il club biancorosso provò a dare l’ultima possibilità...

Dal Network

La Lega vuole alzare il peso politico oltre il 12%, la Federcalcio dà priorità alle...
Il capitano del Monza è simbolo e orgoglio del club: e ora cerca una soddisfazione...
Il capitano dei sardi ko contro il Napoli. Due mesi di stop e salterà anche...
Forza Monza