Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Caldirola l’uomo decisivo: lui cresciuto nell’Inter ma tifoso del Milan. Oggi al Monza

Il difensore giramondo che tra Milano e Monza ha scritto il suo passato ma soprattutto il suo presente

Sul pareggio del Monza c’è la firma di Luca Caldirola (con la complicità della testa di Dumfries). Un cerchio che si chiude per il difensore biancorosso. Una serata davvero indimenticabile per Caldirola. Un tifoso del Milan che però nell’Inter è cresciuto, con tanto di gettone in Champions in nerazzurro nel dicembre 2011. Scrive La Gazzetta dello Sport.

Un gol che vale doppio per chi è nato a pochi chilometri dall’U-Power Stadium. «Se da piccolino mi avessero raccontato questa serata non ci avrei creduto – ha confessato Caldirola –. E’ stata un’emozione incredibile, che premia la nostra prestazione: ci siamo meritati il pareggio». La maturazione in Germania tra Werder Brema e Darmstadt, l’esperienza positiva al Benevento e poi nel luglio 2021 l’arrivo nella sua Monza. E, dopo aver centrato la prima storica Serie A, in Caldirola c’è ancora tanta voglia di stupire.

«La vittoria contro la Juve di metà settembre è stata la svolta. In quel pomeriggio abbiamo capito di potercela giocare con tutte e così abbiamo affrontato a viso aperto anche la corazzata Inter». E di questa serata dalle mille emozioni resterà anche l’abbraccio tra Caldirola e Marì, tornato titolare a soli 72 giorni dall’accoltellamento subìto ad Assago. «Pablo era contentissimo al 2 a 2 – ha concluso Caldirola –. Non siamo goleador e quando segniamo godiamo il doppio».

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News