Forza Monza
Sito appartenente al Network

Zauli: “Ranocchia è forte, ha una personalità granitica. Sarebbe perfetto per il Torino”

Il centrocampista di proprietà Juve ma in prestito al Monza è finito nel mirino del Torino per gennaio

Lamberto Zauli conosce molto bene uno degli obiettivi di mercato del Toro: Filippo Ranocchia. Il centrocampista del Monza, di proprietà della Juventus, è stato seguito da vicino dal tecnico romano. In Primavera e successivamente in Under 23. In bianconero, proprio sotto la gestione Zauli, il perugino classe 2001 ha spiccato il volo. Prima andando a Vicenza, poi migrando verso Monza. Verso una Serie A che Ranocchia sta iniziando ad assaporare. Scrive Tuttosport.

Mister Zauli, quali ricordi conserva di Ranocchia?
«Quando è arrivato alla Juventus dal Perugia mi è subito sembrato indietro: lui, soprattutto nella sua ultima stagione in Umbria, si era allenato tantissimo ma aveva giocato molto poco in prima squadra. Era giovanissimo ai tempi. Poi è venuto fuori con una grande tenacia, con una determinazione fuori dal comune. Sta facendo la differenza anno dopo anno perché ha un’umiltà straordinaria, una voglia di arrivare rara fra i ragazzi della sua stessa età: è disposto a tutto».

Qual è la posizione naturale di Ranocchia?
«A mio parere è una perfetta mezzala in un centrocampo a tre. Ma lo vedo molto bene anche in una mediana a due. Può pure essere schierato da trequartista, proprio per questa sua spiccata capacità di vedere la porta. Calcia con entrambi i piedi: non è un aspetto così comune, per cui lui è bravo a sfruttare al meglio questa sua peculiarità. Ricordo quest’anno il gol al Milan su punizione, a San Siro: lì ha fatto capire quanto sia capace di far male».

Ora Ranocchia piace al Toro. Lo ritiene adatto alla squadra di Juric?
«Normale che un ragazzo come Filippo piaccia a tante squadre. L’interesse del Toro non mi stupisce, perché l’adattabilità di Ranocchia è perfetta per il tipo di calcio di Juric. In granata può dimostrare le sue immense qualità, ma anche al Monza sta bene. Normale che non giochi sempre, ricordiamoci che è alla sua prima stagione in Serie A, dove si fa un altro sport rispetto alle altre categorie».

Ranocchia è l’elemento che per caratteristiche manca al centrocampo del Toro?
«Si può considerare un giocatore simile al Pobega dello scorso anno. Probabilmente rispetto a quest’ultimo è meno strutturato fisicamente, ma ha il vantaggio di avere più gol nelle corde. Motivo per cui può essere utile sia in mezzo al campo che sulla trequarti. Se dovessi consigliarlo, lo farei con qualsiasi squadra: parliamo di un ragazzo forte. Con una mentalità granitica, grazie alla quale può arrivare lontano. Una determinazione simile non si vede così spesso».

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Vi proponiamo le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi in edicola...
Ci sarà ancora da attendere per la decisione finale sul caso Gomez...

Dal Network

di gregorio
Il portiere del Monza è certamente tra i migliori del campionato: in estate sarà uomo...
Vi proponiamo le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi in edicola...

A l gol di Giroud, che ha acceso le possibilità di una rimonta rossonera, la...

Forza Monza