Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Palladino: “Umilità e cattiveria. Contro l’Empoli per lanciarci”

Il tecnico biancorosso: “Loro sono una delle squadre che gioca meglio in A. Petagna deve seguire un percorso di ripristino”

“L’entusiasmo dobbiamo cavalcarlo senza però portare alla presunzione”. Il messaggio di Raffaele Palladino alla vigilia della sfida contro l’Empoli è chiaro e prende le forme del vecchio detto che il Monza non era un brocco ieri e non è un fenomeno oggi: “Ho a disposizione un gruppo di ragazzi intelligenti e responsabili. Sanno che non deve mai mancare l’umiltà. Continuiamo a parlare di salvezza ma preferisco non guardare la classifica e procedere per gradi”. Le partite ravvicinate preoccupano solo relativamente il tecnico: “Viviamo una settimana atipica in cui ho bisogno di forze fresche. Tutti si stanno allenano bene e potrebbero giocare titolari. Stiamo lavorando duro e sto avendo risposte meravigliose”. Sulla Coppa Italia: “Vogliamo fare bene. Ci teniamo molto”.

Alcune annotazioni sui singoli: Marlon sta bene e in settimana si è allenato con il gruppo. Petagna è rientrato l’altro ieri e dovrà seguire un percorso di miglioramento della condizione fisica. E’ un giocatore fondamentale ma è stato fuori un mese. Rovella ha chiuso l’ultima partita con i crampi. E’ un giocatore straordinario. Non mi aspettavo fosse così forte, ha un futuro in una grande squadra. Sensi sta migliorando la sua condizione fisica e può farci diventare una grande squadra. Ho anche altre soluzioni a centrocampo come i giovani Ranocchia e Bondo o l’esperto Barberis. Mota e Gytkjaer stanno facendo benissimo. Sono contento di entrambi. Hanno caratteristiche diverse e il loro utilizzo dipende dal tipo di gara che vogliamo fare”.

Sull’Empoli: “E’ una delle squadre che gioca meglio in Serie A. Ha un’identità precisa, è pericolosa, gioca in verticale con intensità senza dare riferimenti. Dobbiamo essere precisi e aggressivi o andremo in difficoltà. Serve una grande partita”. Chiusura sul rapporto con Berlusconi: “I suoi consigli fanno sempre bene. Lo sento una o due volte a settimana. Siamo una grande famiglia e averlo avuto nel nostro bellissimo centro sportivo è stato emozionante”.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News