Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Carlos Augusto camaleontico: ha numeri da attaccante e da difensore. I dati

Il terzino brasiliano, ma anche centrale, ha numeri importanti e su quelli fa affidamento Palladino

La principale occupazione di Carlos Augusto sia abitare la fascia sinistra in maniera prepotente guardando avanti e indietro. Il che ne fa un perfetto attore per il centrocampo a cinque o per quello a quattro con una difesa a tre. Perché la resistenza alla velocità, il controllo di palla e la progressione sono qualità che anche in Serie A fanno la differenza. Scrive La Gazzetta dello Sport.

Opta ha estrapolato alcuni dati della sua prima Serie A della carriera che ci dicono quanto utile sia alla causa brianzola e quante cose sappia fare bene durante ogni partita. Tiri tentati, dribbling riusciti, respinte difensive e duelli aerei. Quattro statistiche che faticano a sposarsi tra di loro. Chiudete gli occhi, mescolatele e provate a pensare a quanti giocatori possano essere buonissimi in ciascun elenco. In casa Monza Carlos Augusto è sul podio in ciascuna di queste quattro voci appena elencate. Il brasiliano è secondo di squadra per tiri tentati: 7 in 6 presenze (ha saltato la trasferta di Napoli).

Solo Gianluca Caprari lo precede con 9, ma l’ex Verona è un attaccante e questo gli chiedeva Stroppa e gli chiede ora Raffaele Palladino. Carlos quindi è lì, negli ultimi venti metri, a farsi sentire anche con le conclusioni mancine da fuori. Nessuno tra i compagni dribbla meglio di lui: 6 riusciti. Ma non era un terzino sinistro? Se vogliamo incasellarlo e schematizzare il calcio sì, per lui però è limitativo ridurlo a quello. Il Monza può creare superiorità numerica anche con lui che parte più dietro. Ma l’anima da difensore c’è, resiste e lotta. Lo dice il dato delle respinte difensive, 13 in tutto finora.

Solo Pablo Marì con 15 e Marlon con 14, entrambi difensori centrali di ruolo, hanno un rendimento migliore di lui in questa speciale graduatoria. Ha tempi anche da difensore quindi e non ha paura. Ce lo suggerisce il dato sui duelli aerei vinti che sono 10, preceduto unicamente da Marlon che svetta con 14. Carlos Augusto, in queste quattro specifiche, ha numeri da attaccante e da difensore centrale. Uno spot per la duttilità, un sunto del giocatore moderno.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News