Resta in contatto

News

Berlusconi, l’istinto non tradisce: cambio in panchina e subito vittoria

Decenni nel calcio costellati di trofei e Berlusconi non sembra aver perso l’intuito pallonaro

L’eco di una vittoria storica non può rimanere circoscritto a un week-end speciale. Prolunga i giustificati trionfalismi del momento, in questo la sosta del campionato aiuta anche perché il Cavaliere sotto elezioni non si fa mancare niente. Una bella lucidata all’istinto pallonaro di Silvio Berlusconi, quello da presidente-allenatore, non guasta mai. Scrive il Corriere dello Sport.

Un intuito che non tradisce: c’era da mettere un timbro sul cambio in panchina, il resto la fatto il suo Monza. Andando decisamente oltre, nel piegare la Juve. Brilla il marchio berlusconiano, allora, se Palladino nei suoi primi cinque giorni da allenatore professionista mette già a bilancio un capolavoro.

«Ho deciso, con Galliani, di affidargli la squadra perché lo merita davvero. Ma non c’è dubbio che me ne occuperò anche io direttamente», ha assicurato Berlusconi in un’intervista a Telelombardia.

«Del resto, mi pare di aver dimostrato anche nel calcio di poter realizzare gli obiettivi che mi pongo. Palladino merita assolutamente la nostra fiducia qui al Monza e lo conosco bene, ma i consigli all’allenatore li ho sempre dati fin dai tempi del Milan».

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News