Forza Monza
Sito appartenente al Network

Qui Juve: chiamata decisiva per Allegri che spera in Di Maria

Periodo difficile per il Monza, periodo altrettanto complicato anche per i bianconeri. Allegri si gioca tanto

Pronosticarlo era impossibile, ma Monza-Juve è già un crocevia fondamentale per i bianconeri. Quanto successo in Champions è storia, zero punti dopo gli incroci con Psg e Benfica delineano un percorso europeo che avrebbe bisogno di un’autentica impresa per evitare una clamorosa eliminazione ai gironi. Scrive il Corriere dello Sport.

In campionato però è ancora tutto aperto, anche se la Juve deve cambiare marcia avendo fin qui collezionato due sole vittorie e quattro pareggi a fronte di un calendario tutt ’ altro che impossibile, pur considerando il pasticcio (per usare un eufemismo) tecnologico-arbitrale di domenica scorsa con la Salernitana. E contro il Monza non sono ammessi passi falsi, Max Allegri lo sa più di chiunque altro pur dovendo fare i conti con una rosa sempre ridotta ai minimi termini.

Perché sono tornati anche se non al meglio i vari Angel Di Maria e Wojciech Szczesny, ma c ’ è sostanzialmente una squadra intera su cui non poter contare tra infortunati e squalificati. Insieme allo stesso Allegri, infatti, dovranno stare fermi un turno pure Juan Cuadrado e Arek Milik. Mentre dall’infermeria non esce nessuno, ridotte al lumicino le speranze di recuperare Alex Sandro, Manuel Locatelli e Adrien Rabiot, senza dimenticare i lungodegenti Paul Pogba, Federico Chiesa, Marley Aké e Kaio Jorge.

In campo

C ’ è poco da inventarsi in questo momento, molto ruota attorno alle condizioni di Di Maria che contro il Benfica è apparso decisamente in ritardo, pure pizzicato dalle telecamere mentre manifestava il suo dissenso con Milik riguardo la scelta di sostituirlo da parte di Allegri: in ogni caso la Juve ha bisogno dell’argentino, anche se resta in vantaggio Moise Kean per affiancare Dusan Vlahovic. Per il resto scelte obbligate o quasi (Nicolò Fagioli scalpita), a meno che Allegri non decida di far rifiatare uno tra Leonardo Bonucci e Gleison Bremer con Federico Gatti e Daniele Rugani pronti all’uso.

Non è questa però la partita per sperimentare, così in porta ci sarà Perin (o Szczesny), in difesa Bremer, Bonucci e Danilo, a centrocampo De Sciglio, McKennie, Paredes, Miretti (o Fagioli) e Kostic, davanti Kean (o Di Maria) e Vlahovic: 3-5-2 per cominciare, stessi interpreti per rifugiarsi nel 4-3-3 soprattutto con El Fideo in campo.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La trattativa tra i bianconeri e il club spagnolo per il passaggio dell'attaccante ha subito...
Il giornalista ha affrontato la tematica che rischia di ridimensionare il mercato delle squadre italiane...
Il difensore brasiliano si lega per i prossimi cinque anni al club piemontese...

Dal Network

Ecco la squadra arbitrale per il prossimo impegno del Monza che sarà in casa contro...
Il nuovo attaccante del Monza ha parlato del suo arrivo in Brianza e della stagione...
Il capitano del Monza ha parlato anche di Palladino e Galliani. Due punti di riferimento...
Forza Monza