Resta in contatto

News

GdS- Mota Carvalho: “I due gol dicono che sto bene, ma non bastano: ora Serie A e Mondiale”

L’attaccante si è raccontato in un’intervista a La Gazzetta dello Sport: “L’anno scorso mi sentivo un po’ chiuso ma dovevo fare di più. Con Stroppa sono cresciuto”

Arriva carico e lanciato dalla doppietta contro il Como dopo un inizio di stagione complicato e bersagliato dalle critiche. Dany Mota conosce i suoi obiettivi e non ha paura di parlarnee apertamente in una lunga intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport: “Spero di andare in Serie A con il Monza e poi in Qatar con il Portogallo. Non vorrei però beccare l’Italia ai play off”. Sul suo stato di forma: “Mi sono strappato nella finale degli Europei Under21, poi ho avuto un altro guaio muscolare. Nel derby ho dimostrato che sto bene. Ora mi sono ripreso ma non bastano certo 2 gol. Tutti si aspettano tanto da me e il mio obiettivo è di andare in doppia cifra”.

L’attaccante traccia un paragone tra le due stagioni a Monza: “Io non sono una stella e mi sentivo un po’ chiuso da Balotelli e Boateng. La colpa è mia, dovevo segnare di più. Ma era il mio primo vero anno in B. Ora riesco a stare più vicino alla porta e sono cresciuto ma anche Brocchi era bravissimo”. Il lusitano ha raccontato anche pillole di vita privata alla Rosea: “Il 47 sulla maglia è per il quartiere dove sono nato in Lussemburgo ma la mia famiglia presto tornerà a Oporto. La patente l’ho dovuta fare perché prima avevo una ragazza che mi accompagnava mentre ora sono single. Ho un cane però di nome Oscar con cui vivo a Concorezzo“.

Nell’intervista anche dichiarazioni sulla Nazionale e il rapporto con Cristiano Ronaldo. Noi chiudiamo con il consiglio di mercato: “Se arriva un attaccante a gennaio che può aiutare la squadra sono contento. La concorrenza non è un problema. Come partner mi piacciono Coda o Tutino“. Chissà se Galliani prenderà appunti.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News