Forza Monza
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Vicenza-Monza 1-1: le pagelle di ForzaMonza

Biancorossi in campo al Menti. Passi in avanti sul piano del gioco: pareggio subito in rimonta nel finale

DI GREGORIO 6

Non può nulla sul colpo di testa ravvicinato di  Ierardi. Risponde bene quando chiamato in causa da Ranocchia, Diaw e compagni.

 

 DONATI 6,5

Il migliore della linea a tre riproposta da Stroppa. Attento, preciso e mai in difficoltà. Spesso dà una mano anche in impostazione.

 

PALETTA 6

Partita senza infamia né lode. Il Vicenza non è una super potenza in attacco e lui con la sua esperienza riesce a rendere.

 

CALDIROLA 5,5

Partita simile a quella di Paletta. Diaw e compagni si fanno vedere poco in area e non hanno vita facile. E’ lui però a perdersi la marcatura di Ieraldi in occasione del gol del pareggio.

 

PEDRO PEREIRA 5,5

Suo il cross che dà il via all’azione che porta al vantaggio. In avanti si vede però poco e sulla sua corsia salgono spesso gli avversari.

 

MAZZITELLI 6,5

Niente di speciale nel primo tempo del Monza ma ha il pregio di trovarsi al momento giusto nel posto giusto e di segnare così un gol che porta punti. Poi si galvanizza e si fa vedere di più in avanti, senza molto successo. Dà ordine. Esce ad inizio ripresa per un problema fisico.

 

BARBERIS 6

Dà solidità alla squadra e detta i ritmi della manovra. Nel secondo tempo cala così come i compagni.

 

MACHIN 6

Buona partita: ha i tempi di gioco che fanno la differenza nei primi venti minuti della partita quando ad attaccare è il Monza.

 

CARLOS AUGUSTO 5,5

Si spinge più in avanti rispetto a Pedro Pereira ma niente di clamoroso.

VIGNATO 7

Il più giovane è anche quello che prova ad illuminare di più la squadra. Da centrocampo in su si trova ovunque: a destra e a sinistra, sulla trequarti, in area e a metà campo. Gli manca però il tiro

D’ALESSANDRO 7

In un attacco atipico senza prime punte sono due giocatori che fanno grande movimento a cercare di creare pericoli. Cerca il guizzo come Vignato, questa volta chiude senza gol.

 

BRESCIANINI 5

Partita da dimenticare. Entra ad inizio ripresa, perde palloni su palloni e poi esce prima della fine del secondo tempo.

GYTKJAER S.V.

Entra al posto di un esausto Vignato per dare fisicità in avanti. Non ha il tempo o i palloni necessari per fare la differenza.

COLPANI S.V.

Entra al posto di D’Alessandro. Copia e incolla Gytkjaer con la differenza che da lui Stroppa cercava il guizzo e non la fisicità.

 

SAMPIRISI SV

Entra nel finale al posto di Brescianini. Gioca solo i minuti di recupero.

STROPPA 6

Cerca di fare di necessità virtù. Torna al 3-5-2 e si inventa un attacco senza prime punte ma con due giocatori di movimento. Nella prima frazione ha ragione avendo la meglio sul piano del gioco su un Vicenza che si mette in difficoltà da solo. Nel secondo tempo cala il Monza e cresce la squadra di Brocchi andando anche vicino a un secondo gol. Mancano poi come al solito le occasioni pericolose, ma senza materia prima è difficile fare i maghi.

Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

Trattativa spedita con Fininvest che però rimarrebbe comunque socio di minoranza con una discreta percentuale...
Avere una squadra incentrata su giocatori italiani è sempre stato un obiettivo della gestione Berlusconi-Galliani...
Le parole di Thiago Motta al termine della sfida pareggiata in casa contro il Monza...

Altre notizie

Forza Monza