Resta in contatto

L'Angolo dell'Avversario

Nella crisi dell’Entella: non va a segno da 456 minuti

Il quotidiano di Torino scrive della situazione della squadra di Chiavari protagonista di un campionato alquanto deludente

Otto punti dalla quart’ultima. L’aritmetica non condanna ancora l’Entella ma la strada per raggiungere almeno i playout è decisamente in salita. Lo scrive Tuttosport.

È un’annata storta e rischia concretamente di finire peggio, perché i margini per la salvezza sono ridottissimi e servirebbe più di un’impresa. Dalle parti di via Gastaldi nessuno però ha intenzione di arrendersi. La sosta del campionato serve per ricalibrare la mente e ricaricarsi di energie. Il 2 aprile, alla ripresa, a Chiavari arriverà il Monza, una delle squadre più forti della serie B.

Il tecnico Vincenzo Vivarini sta lavorando soprattutto sull’aspetto psicologico, perché uno dei limiti sinora palesati è sempre stato quello di scendere in campo da ultimi in classifica, circostanza che non ha certo aiutato Paolucci e soci. Il gioco non è mai mancato, ma è sul fronte offensivo che si registrano le principali lacune: sono mancati in questa stagione i guizzi di Beppe De Luca, i gol di Matteo Mancosu, e la coppia formata da Brunori e Capello di fatto non ha mai funzionato.

Risultato? L’Entella è a secco da ben 456 minuti: l’ultima rete realizzata risale infatti al pareggio di Pellizzer a sei minuti dalla fine contro il Brescia, il 27 febbraio scorso. Da quel momento nessun gol messo a segno contro Lecce, Ascoli, Spal, Cremonese ed Empoli. E, dato ancor più allarmante, nel girone di ritorno nessun attaccante è andato in gol. Hanno trovato la via della rete i centrocampisti Brescianini e Schenetti oltre ai difensori Costa e Pellizzer. È evidente che qualcosa non ha funzionato e che Vivarini, a parte la fiammata di dicembre con quattro vittorie di fila, non è riuscito a migliorare la falsa partenza rappresentata dalla gestione di Bruno Tedino.

Tuttavia, anche in una stagione così sfortunata dal punto di vista dei risultati sul campo, l’Entella, come da tradizione, è riuscita a fare moltissimo in termini di beneficenza: l’Entella nel Cuore, l’associazione solidale legata alla società e coordinata dalla presidentessa Sabina Croce, ha raccolto e distribuito oltre centomila euro tra acquisto di materiale sanitario, distribuzioni di aiuti alimentari, aiuti economici alle famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19 e sostegno all’ospedale pediatrico Gaslini di Genova.

Nei giorni scorsi, Sabina Croce e Francesco Pane, in rappresentanza di Duferco Energia, hanno consegnato un assegno simbolico del valore di 41.160 euro a Maurizio Luvizone di Gaslini Onlus. I fondi, come da tradizione, saranno destinati al reparto di Neurochirurgia, “adottato” ormai da anni dalla famiglia Entella.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a MONZA BRIANZA su Sì!Happy
Advertisement

Altro da L'Angolo dell'Avversario