Resta in contatto

News

Monza, tre chance per agguantare la serie B

Ripresa del campionato da dove era terminato con regular season e playoff, promozione a tavolino oppure spareggi senza meritocrazia. L’articolo pubblicato su Il Giorno da M.Delbue

Si dice che l’attesa aumenta il desiderio. E lo sanno bene i tifosi del Monza che aspettano la Serie B da 19 anni e che, nel momento in cui stavano per riabbracciarla, hanno visto smaterializzarsi i loro conti alla rovescia per la diffusione del Coronavirus. Il popolo del Brianteo resta così sulle spine. Domani l’incontro tra i vertici del calcio e il ministro Spadafora potrebbe già fornire le prime indicazioni sul futuro della Serie C, ma la sensazione è che bisognerà aspettare settimana prossima per avere le decisioni definitive della politica del calcio.

Gli scenari che potrebbero aprirsi per la Lega Pro sono tre. Il più improbabile è la ripresa del campionato da dove si era terminato con la disputa di regular season e playoff: le partite da giocare sarebbero troppe e il tempo per completare la stagione stringe. L’ipotesi più ghiotta per i tifosi biancorossi è il riavvio della competizione limitatamente ai playoff, con le capolista (Monza, Vicenza e Reggina) promosse a tavolino in Serie B: ad occhio, la soluzione più sensata in quanto rispetta i verdetti del campo e la meritocrazia. L’ultima opzione che circola è quella che fa rabbrividire il popolo del Brianteo: disputa dei playoff con anche le capolista in campo a contendersi la promozione, cancellando di fatto quanto emerso nei due terzi di campionato disputati.

In attesa di capirne di più, i ragazzi di Cristian Brocchi proseguono gli allenamenti individuali nelle loro abitazioni: non è stata fissata alcuna data di ripresa a Monzello. Anche D’Errico e compagni, come la dirigenza, restano in silenzio in questi momenti delicati. Le uniche dichiarazioni rilasciate sono le risposte alle domande (neutre) dei tifosi sui social ufficiali. Che negli scorsi giorni hanno interrogato Lepore. «Giocare al Brianteo è un’emozione stupenda. – ha sottolineato – Nel nostro stadio sono passati tanti giocatori importanti: è un orgoglio poter giocare in questo palcoscenico, vestendo una maglia nobile come quella del Monza».

Lepore, che per continuità di prestazioni è stato il migliore della truppa di Brocchi, ha avuto modo di deliziare i tifosi con i suoi calci piazzati. «Nel battere le punizioni – confessa – mi ispiro a Juninho Pernambucano e a Fabrizio Miccoli, al quale ho provato a rubare qualche segreto durante gli allenamenti. La partita più bella di questo campionato? Quella in casa contro l’Albinoleffe».

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News