Resta in contatto

News

Lega Pro: stop alla tassa più detestata grazie al Decreto Rilancio

Nel nuovo Decreto del Governo ci sono più punti a sostegno del calcio e nello specifico di quelle serie minori che avranno molte difficoltà a ripartire

Nel “Decreto Rilancio”, scrive il Corriere dello Sport, è presente una serie di interventi a supporto del mondo dello sport (a partire dal calcio). Il primo riguarda l’Irap (imposta regionale sulle attività produttive). Una tassa istituita, nel nostro paese, nel lontano 1997, e da sempre molto contestata dagli addetti ai lavori. In questo nuovo dl il saldo Irap dovuto per l’anno 2019, così come l’acconto pari al 40% (relativo al 2020), verrà cancellato.

A onor del vero la “battaglia dell’Irap” se l’era intestata il nuovo presidente di Confidustria, Carlo Bonomi (ex n.1 di Assolombarda). Molto critico nei confronti delle politiche economiche del governo. Inizialmente si era parlato di sospensione di questa imposta per le imprese che avessero subito una perdita di almeno il 33% del fatturato (nell’anno precedente). Adesso, nel testo finale, è prevista l’eliminazione dell’Irap di giugno per tutte le aziende (incluse quelle del “settore calcio”). Fino a 250 milioni di “valore della produzione”.

Il decreto infine mette a disposizione delle imprese un inaspettato contributo a fondo perduto. Potrà arrivare fino al 20% della differenza del fatturato o dei compensi di aprile 2020, rispetto a quelli della stagione precedente. Inoltre sarà corrisposto dall’Agenzia delle Entrate con accredito diretto sul conto corrente delle società richiedenti.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News