Resta in contatto

News

Tardelli: “Dopo l’emergenza per il calcio sarà il momento di ridimensionarsi”

Il campione del mondo parla in generale del movimento sportivo e come potrà ripartire dopo che il Coronavirus sarà solo un ricordo

Marco Tardelli, campione del mondo con l’Italia nel 1982, ha parlato al Corriere dello Sport cercando di interpretare presente e futuro del calcio, inteso come movimento generale.

Quando tutto questo sarà alle spalle, quanto tempo servirà ai calciatori per tornare quelli di prima? E qui parliamo di calcio, ha facoltà di rispondere.
Tutti i giocatori di Serie A hanno in casa il necessario per tenersi in forma. Il fisico tiene. Certamente per rivederli correre ai livelli usuali ci vorrà un po’ di tempo. Io penso che ci sarà una tale voglia di giocare, motivazioni così forti che molte difficoltà verranno superate di slancio. Uscire da un tunnel di questo genere fornirà energia. Spero che questa vicenda possa fare bene a tutti“.

A tutto il calcio?
A tutti noi. Che guarderemo la vita in una maniera diversa. Questa esperienza c’insegnerà che continuare a massacrare la natura come stiamo facendo è male. La natura pensa da sola a presentare il conto. Il calcio, ma non solo il calcio, dovrà capire che è arrivato il momento di ridimensionarsi, di calmierarsi. Dobbiamo rivedere un po’ tutto, comprendere dagli errori del passato come garantirci un futuro. Io penso che possa accadere. Anche se l’essere umano ha la memoria corta“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News