Forza Monza
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Sostenibilità, intesa Lega Serie A-FIGC: per giocare in Serie A stessi criteri, ma controlli doppi

Punto d'incontro tra la Federazione e la Lega delle squadre di Serie A. Non cambiano i criteri ma si intensificano i controlli

Più controlli durante la stagione, senza appesantire troppo i paletti iniziali per l’iscrizione al campionato. È questa la convergenza trovata sul documento in via di definizione per aumentare la stabilità finanziaria del calcio professionistico italiano. La discussione ha vissuto un’altra tappa ieri a Roma con un confronto tra tutte le componenti nella sede della Figc: Leghe, calciatori, allenatori e arbitri. Scrive Tuttosport.

Il clima è stato positivo con un riavvicinamento tra Lega Serie A e Federazione dopo settimane di attriti. Non saranno aumentati i requisiti di ammissione per i club della massima divisione: resteranno i criteri attuali con un allineamento al modello valido per le competizioni Uefa. Si tratta peraltro di requisiti già previsti dalla Figc per tenere sotto osservazione indebitamento, indice di liquidità e rapporto tra monte stipendi allagato e fatturato.

L’introduzione di una maggiore severità passerà dall’aumento del numero dei controlli durante la stagione, che dagli attuali due diventeranno quattro

I club dovranno dimostrare, con una frequenza doppia, di essere in regola con il pagamento di stipendi, contributi e versamenti Irpef e Iva. Altrimenti scatteranno sanzioni che potranno essere diventare più dure. La definizione precisa delle punizioni sarà stabilità più avanti: si va da multe a possibili punti di penalità.

L’idea della Figc è quella di alimentare un percorso virtuoso che, nel giro di 4-5 stagioni, dovrebbe portare a un miglioramento dei conti complessivi del nostro calcio. L’obiettivo è quello di andare a regime al via della Serie A 2029-30. In queste annate intermedie il nuovo sistema avrà soprattutto una funzione di monitoraggio per spingere i club ad adeguarsi in modo graduale. Poi dal 2029-30 entreranno in vigore in modo effettivo le sanzioni più dure che saranno introdotte nel documento allo studio di tutte le componenti federali.

I criteri di ammissione, invece, diventeranno più rigidi per Serie B e Lega Pro. In questo caso, ad esempio, saranno più stringenti anche i requisiti infrastrutturali per gli stadi. È un passaggio considerato indispensabile per evitare problemi a ogni passaggio di categoria. In pratica, d’ora in avanti, potrà giocare in Serie C chi sarebbe nella condizione di farlo anche nella massima divisione.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Vi proponiamo le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi in edicola, domenica 14 aprile 2024...
Il tecnico del Monza, Raffaele Palladino, ha parlato dopo il pari 0-0 contro il Bologna....
Le scelte dei due allenatori per la sfida di stasera...

Dal Network

Le parole di Thiago Motta al termine della sfida pareggiata in casa contro il Monza...
I rossoblu hanno messo nel mirino il tecnico del Monza che è già stato accostato...
L'attaccante, simbolo del Bologna in questa stagione, non segna da oltre un mese...

Altre notizie

Forza Monza