Forza Monza
Sito appartenente al Network

Monza-Inter 1-5, le pagelle di ForzaMonza: Gagliardini da piangere, Pessina come Enrico Toti

Le nostre valutazioni dopo Monza-Inter

Il Monza perde 5-1 contro l’Inter. Le nostre pagelle:

SORRENTINO 5,5: Non ha particolari responsabilità sui gol subiti e riesce pure a salvarne uno su Pavard. Ma dare una sufficienza dopo averne raccolti cinque dal sacco è dura. Con Di Gregorio non sarebbe comunque andata meglio.

CALDIROLA 4,5: La scivolata senza senso sul quinto gol di Thuram è il sigillo alla sua peggior prestazione degli ultimi due anni.

D’AMBROSIO 4,5: La catena di destra biancorossa è travolta da uno strepitoso Dimarco e lui soffre tantissimo il poco supporto che arriva dal centrocampo. (71′ PABLO MARI 5,5: Entra in un pessimo momento e non riesce a mettere alcuna pezza)

GAGLIARDINI 4: In stato confusionale. Da difensore per lui Lautaro è immarcabile, da centrocampista perde il pallone che porta al quinto gol. Serata da incubo.

PEDRO PEREIRA 5: Schiacciato sulla sua corsia di competenza, per lui non c’è partita. (58′ BIRINDELLI 5,5: Non riesce nell’intento di portare maggior spinta)

CIURRIA 4,5: Il Fante è sparito. Dove sia finito il giocatore travolgente e da Nazionale della scorsa stagione è un mistero. (46′ KYRIAKOPOULOS 5,5: Porta fisicità ma anche lui fatica a dare spinta)

PESSINA 6: L’unico a provarci anche se l’Inter a centrocampo domina. A mani basse il migliore in campo del Monza, non che ci volesse molto però. (78′ AKPA AKPRO 5: Entra e procura un rigore all’Inter. Certo, l’assegnazione da parte dell’arbiro è più che discutibile, ma il franco-ivoriano era in ritardo sulla marcatura)

BONDO 5: Quando calpesti la stessa porzione di terreno di Mkhitaryan, Calhanoglu e Barella devi essere un criminale assatanato per tenere il confronto. Lui invece sembra un piccolo coniglietto bagnato e Palladino lo rimette nella gabbietta dopo un tempo. (46′ COLOMBO 5,5: Il cambio aiuta leggermente il Monza a salire, ma la difesa nerazzurra non gli lascia scampo)

V. CARBONI 5: Doveva essere la sua partita e non si è visto.

COLPANI 4,5: Si parlava di mercato, si parlava di Inter, Juventus, Milan. Si è parlato di diete e massa muscolare da mettere su. Forse è meglio tornare a parlare di calcio giocato e pallone, perché il Colpani dell’ultimo periodo faticherebbe a trovare spazio in qualsiasi squadra di A.

DANY MOTA 5,5: In attacco è l’unico a creare qualche presupposto. Si procura un rigore, forse dubbio, ma è il più sveglio del reparto.

PALLADINO 4: L’idea di tenere Gagliardini in marcatura su Lautaro è come ficcare una forchetta nella presa elettrica. Disastroso l’atteggiamento, indisponente il giro palla senza verticalità. Poi si fa pure buttare fuori, di nuovo.

Subscribe
Notificami
guest

11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Ci sarà ancora da attendere per la decisione finale sul caso Gomez...
Il figlio dell'amministratore delegato del Monza, sempre presente accanto al padre per seguire la squadra...

Dal Network

di gregorio
Il portiere del Monza è certamente tra i migliori del campionato: in estate sarà uomo...
Vi proponiamo le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi in edicola...

A l gol di Giroud, che ha acceso le possibilità di una rimonta rossonera, la...

Forza Monza