Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Momento d’oro per il Monza ma Palladino resta con i piedi per terra

Momento d’oro per i biancorossi e per l’allenatore che da quando è arrivato ha conosciuto solamente vittorie in Serie A

Raffaele Palladino non dimentica da dove arriva. Appena può si allunga ancora sul campo sul quale si allena la Primavera del Monza. Perché è legato a quei ragazzi, non scorda il lavoro iniziato e perché vive all’interno del centro sportivo “Luigi Berlusconi”. Scrive La Gazzetta dello Sport.

Tra un allenamento e l’altro lo si trova nel suo ufficio ad analizzare, rivedere e studiare. Lo fa perché gli piace e, a chi lo conosce bene, rivela che lo farebbe anche se non fosse alla guida della prima squadra.

Il momento dorato

L’allenatore del Monza vive da tre giornate circondato dal bagliore dei risultati. Ha vinto tre partite su tre – battuti Juventus, Sampdoria e Spezia -, non ha subito alcun gol e ha messo i brianzoli nel cuore della classifica, a +5 dal terzultimo posto. Nessun tecnico esordiente era riuscito a fare 9 punti nelle prime tre partite guidando una neopromossa.

Tutti questi numeri potrebbero far perdere di vista l’obiettivo della salvezza. Non a Raffaele che anche ieri era a Monzello per rivedere la partita contro lo Spezia e pensare già alla trasferta di Empoli. La squadra dopo il lavoro di scarico di ieri mattina tornerà ad allenarsi oggi pomeriggio. Ma è chiaro che sia Palladino ad avere l’occhio di bue acceso sulla testa. Lanciato dalla Primavera alla prima squadra all’improvviso, per adesso si è preso punti e complimenti.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News