Resta in contatto

News

Dalla B alla Juve. Ecco Gytkjaer l’uomo del destino

Il danese ha segnato i gol per la promozione del Monza. E ora festeggia la prima rete in Serie A

«Fantastico, tre punti fondamentali». Il commento di Christian Gytkjaer al suo primo gol in Serie A è asciutto come lui. Pragmatico, concreto, semplice, umile e utile. Scrive La Gazzetta dello Sport.

Ha voluto restare a Monza dopo i pesantissimi gol nei playoff promozione e l’a.d. Adriano Galliani non lo ha mai messo sul mercato. Il lavoro che in questi anni è stato fatto da Silvio Berlusconi e da Galliani stesso per portare il Monza in A dopo 110 anni rende questo club un ottimo posto per chi è ambizioso come lui.

Ha sempre avuto un ottimo rapporto con gli allenatori brianzoli anche se spesso ha iniziato in panchina, così come ieri. Ma ha sempre compreso lo spirito di gruppo e che all’interno di una rosa ci siano giocatori forti. A casa è un buonissimo padre della piccola Lilly e un marito che ha saputo coltivare la pazienza. La compagna Tonje comandava un’imbarcazione di 60 metri e stava in mare per sei settimane consecutive nel Nord della Norvegia e al largo della Russia e poi per sei settimane di fila stava a casa.

Ha iniziato a 15 anni, con padre e fratello. I due si sono conosciuti mentre lei studiava scienze nautiche e lui giocava nell’Haugesund in Norvegia. La maturazione ormai è completata: marito, padre e ora anche goleador in Serie A.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News