Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Come il Torino ha battuto il Monza: i segreti di Juric

I granata, che si presentavano all’UPower con tanti problemi, hanno fatto valere l’esperienza della categoria e non solo

Pressing, dribbling e gol nella copertina della prima notte di campionato per un Torino che, con Ivan Juric in panchina, ha imparato a rischiare per sorridere. Tuttosport.

L’allenamento della qualità e del pressing è il mantra per dominare l’avversario, nonché il ritratto perfetto del gol del vantaggio segnato contro il Monza. Riconquista feroce di Ricci e Linetty , poi palla di Radonjic per Sanabria e assist per l’inserimento di Miranchuk. Passaggi semplici ma con il tempismo azzeccato in un’azione provata e riprovata all’interno di un pre-campionato in cui Juric ha urlato spesso ai suoi giocatori di rischiare il dribbling e provare la giocata.

«Provate il dribbling, attaccate, non abbiate paura di rischiare e liberate l’estro», si è udito scandire più volte Juric negli allenamenti austriaci. Detto, fatto. E non è un caso che, nonostante Miranchuk fosse arrivato pochi giorni prima dall’Atalanta, si sia subito trovato a suo agio nello schema tattico di Ivan che ricorda, per molti versi, quello di Gasperini.

Dettami tattici che sembra aver già assorbito Radonjic, che contro il Monza ha dimostrato di essere riuscito a calmierare gli eccessi e ha dato il suo contributo di qualità alla manovra.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News