Forza Monza
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Tuttosport: il Monza ci crede ma dipende anche dagli altri

Biancorossi in campo alle 14 contro il Cosenza con l’obbligo di vincere per continuare a sperare nella promozione diretta

Dopo due scontri diretti e decisivi vinti con Salernitana e Lecce, regalandosi la possibilità di giocarsi un finale di stagione da assoluto protagonista, il Monza affronta il Cosenza che lotta per salvarsi, ma Brocchi approccia la gara con lo stesso obiettivo di sempre: «Vincere. Noi dobbiamo pensare sempre e soltanto a noi stessi, perché pensare agli altri fa male e soprattutto non dipende da noi il loro risultato», ha detto il tecnico alla vigilia del match. Scrive Tuttosport.

Il richiamo, evidente, è alla situazione di classifica, perché i biancorossi hanno sì bisogno di sei punti ma anche che i campani non vincano una delle prossime due gare, le ultime di stagione regolare, con Empoli, già promosso, e Pescara, quasi in battaglia retrocesso.

«L’unico obiettivo che ci siamo dati questa settimana era quello di recuperare forze ed energie spese in questo ciclo di partite decisive per presentarci a Cosenza con la voglia di tagliare il nostro traguardo. E poi penso che, in queste situazioni, dove non si arriva con le gambe, lo si debba fare con la testa. L’importanza di questi match deve essere uno stimolo in più per questi ragazzi e deve far passare in secondo piano la stanchezza».

Peraltro il Monza, rispetto al vittorioso confronto con il Lecce di martedì disputato al gran completo con il rientro di tutti i frontalieri del tavolo verde, perde qualche pezzo importante come Boateng, Scaglia e Anastasio . «Per la formazione decideremo cercando di capire chi ha recuperato meglio da questi ultimi impegni ravvicinati». Sembra però scontata la conferma della difesa a tre che ha dato la svolta al finale di stagione brianzolo, con Paletta pienamente ritrovato al centro a gestire il tutto.

A centrocampo Frattesi è insostituibile e Barberis ha dimostrato di poter essere utile anche con i calci da fermo (vedasi spettacolare punizione da tre punti contro i salentini). Con loro chi starà meglio tra Colpani , Armellino e Barillà . Davanti, senza Boateng , si potrebbe rivedere Diaw dall’inizio con Gytkjaer ad insidiarne la titolarità e Balotelli pronto a sparigliare le carte nell’ultima mezzora. All’andata il Cosenza impose il 2-2 all’U-Power Stadium, risultato che oggi sarebbe una vera mazzata per un Monza che, durante l’anno, ha perso fin troppi punti con le formazioni in lotta per la salvezza: «Troppi, davvero, anche se sappiamo che la Serie B è così», chiosa il tecnico biancorosso.

«Dobbiamo affrontarla con il piglio giusto e con rispetto per gli avversari, perché è proprio quando si comincia a pensare che gli altri possano essere inferiori che nascono i problemi». Sfumasse la A diretta, c’è da difendere il 3° posto, importante in ottica playoff, può fare la differenza.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Vi proponiamo le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi in edicola, domenica 14 aprile 2024...
Il tecnico del Monza, Raffaele Palladino, ha parlato dopo il pari 0-0 contro il Bologna....
Le scelte dei due allenatori per la sfida di stasera...

Dal Network

Le parole di Thiago Motta al termine della sfida pareggiata in casa contro il Monza...
I rossoblu hanno messo nel mirino il tecnico del Monza che è già stato accostato...
L'attaccante, simbolo del Bologna in questa stagione, non segna da oltre un mese...

Altre notizie

Forza Monza