Resta in contatto

News

Monza: niente gol e niente risultati. L’attacco piange

I biancorossi perdono ad Ascoli e manifestano ancora una volta la sterilità offensiva con tante difficoltà là davanti

“Tanto c’ha ragione chi fa gol”, si canticchiava negli studi di Telemontecarlo, negli anni novanta, durante la trasmissione “Goleada”. Adagio attualissimo e Monza ad oggi dalla parte del torto. Contro l’Ascoli, la punta dell’iceberg. Punte, appunto: Davide Diaw e Mario Balotelli. Lo scrive il Giornale di Monza.

Il primo un gol l’avrebbe anche segnato. “Ma gira male”, come dice Brocchi. Annullato, ingiustamente. Resta il rammarico, resta soprattutto l’impalpabilità realizzativa dell’attaccante ex Pordenone, schierato praticamente ovunque, fin qui. Esterno a destra, a sinistra, centravanti nel 4­3­3, oppure centrale nel 4­3­1­2. Largo con Gytkjaer o Maric in mezzo, più accentrato di fianco a Mota Carvalho con D’Errico o Boateng suggeritori.

Mai, forse, nel ruolo a lui più congeniale: seconda punta di inserimento, con palloni servitigli in velocità per valorizzare la sua principale caratteristica, ossia il passo. E Balotelli? Prima il ritardo di condizione, poi uno stiramento al flessore, poi ancora una piccola lesione al retto femorale. Ha giocato 8 partite, ne ha saltate 15: ad Ascoli è entrato, ma si è mosso e visto pochissimo. È sulle loro spalle che si poggia l’incerottato attacco biancorosso. E i numeri sono specchio della crisi.

Diaw, a Pordenone, ha disputato 1565 minuti: 18 partite, 10 gol (3 su rigore), 2 assist. 66 conclusioni totali, 21 in porta (ossia il 31,8 per cento) e 3,8 tiri a partita di media. In biancorosso: 774 minuti, 13 partite, nessun gol, nessun assist. 18 conclusioni totali, appena una in porta (ossia il 5,6 per cento) e 1,38 tiri a partita. Balotelli: 387 minuti, 8 partite, 2 gol. 17 conclusioni totali, 7 in porta (ossia il 41,2 per cento) e 2,12 tiri a partita.

Poco e pochissimo, soprattutto se paragonati ai leader in categoria. Nelle conclusioni totali a partita, settore che dice 2,12 per Balotelli e 1,38 per Diaw: Massimo Coda viaggia in vetta (4,4 di media), poi Andrea La Mantia e Leonardo Mancuso dell’Empoli (3,76 e 3,73), mentre in coda
alla top ten c’è Daniel Ciofani della Cremonese con 3,35. La media dei tiri in porta a partita invece (1,14 per Balotelli e 0,07 per Diaw): Francesco Forte del Venezia (1,57), ancora La Mantia (1,45), Gianluca Gaetano della Cremonese (1,41), fino al decimo, Luca Vido del Pisa (1,20).

C’è ancora tempo per passare dalla parte della ragione. Ma bisogna farlo alla svelta.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Ciro
Ciro
1 mese fa

Una sola parola!! VERGOGNA!!

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a MONZA BRIANZA su Sì!Happy
Advertisement

Altro da News