Resta in contatto

News

Tuttosport: la Spal ha dimostrato di essere più pronta del Monza per la A

Biancorossi sconfitti a Ferrara dalla Spal in Coppa Italia. Il punto sulla gara di Tuttosport

In una partita che non ha offerto troppi spunti tecnici, a parte il gol, capolavoro di Brignola, ad avere la meglio è stata la Spal che, anche con una certa sicurezza, si è regalata il passaggio agli ottavi con il Sassuolo, per la sfida tra Marino ed il suo allievo De Zerbi. Scrive Tuttosport.

I padroni di casa tengono il pallino del gioco nei primi minuti, ma pungono veramente nella ripresa con un paio di ripartenze azzeccate, facendo leva sul frizzante Brignola che quando accelera fa male alla difesa avversaria. Il Monza si è presentato al calcio d’inizio con una formazione per dieci undicesimi diversa rispetto a quella dell’ultimo turno di campionato e si è notato, anche se in casa del Pordenone non è che avessero incantato, conquistando un pari abbastanza fortunoso.

I biancorossi, guidati in panchina da Lazzarini per l’assenza forzata di Brocchi, operato nel fine settimana di calcoli renali e indisponibile ancora per qualche giorno, sbagliano troppi passaggi nel fraseggio basso e concedono troppe seconde palle ai padroni di casa. Vere e proprie occasioni nei primi 45 minuti di gioco non si registrano.

Nella ripresa gli estensi operano subito un doppio cambio: fuori il positivo Okoli, giovanissimo difensore di stazza che lamenta qualche problema fisico e lascia il posto a Tomovic, e lo sconnesso Esposito, rimpiazzato da Paloschi. Il vero cambio di marcia però lo innesta Brignola che, con la sua velocità, inizia a creare gioco. Ed infatti allo scoccare dell’ora di gioco mette in porta Paloschi con un filtrante intelligente; sull’ex Milan sembra salvare Di Gregorio in presa bassa ma il portiere perde il controllo del pallone recuperato subito dal centravanti che viene atterrato da Scaglia mentre si trova spalle alla porta.

Il pasticciaccio Monza è punito con il rigore segnato proprio da Paloschi. Quattro minuti dopo la Spal comincia a legittimare il vantaggio con il palo colpito da Castro da posizione molto defilata dopo aver saltato il portiere. L’opera si conclude ad un quarto d’ora dalla fine quando Brignola si merita l’8 in pagella seminando il panico in una ripartenza iniziata nella propria trequarti e beffando un non irreprensibile Di Gregorio con conclusione a giro leggermente deviata. La risposta del Monza sta tutta nella girata di prima intenzione di Gytkjaer che sfiora l’incrocio dei pali.

I brianzoli salutano così la Coppa Italia e potranno interamente concentrarsi su un campionato nel quale partivano tra i sicuri protagonisti ma che ancora non li ha visti brillare.
La scena se la prende tutta, giustamente, il talentuoso Enrico Brignola, 21 anni, che da ragazzino aveva assaggiato la A nella prima stagione del Benevento nella massima serie. Ora è in proprietà del Sassuolo, in prestito alla Spal. Non si è imposto prima perché è stato frenato da un paio di brutti infortuni.

L’ultimo nella passata stagione, quando era in prestito al Livorno e ha saltato gran parte del campionato. Ma alla Spal, che ha dimostrato di essere più in palla per la A del Monza, può mettersi in luce, un gran gol per dimostrare a Marino che può meritarsi un posto da titolare anche in campionato.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a MONZA BRIANZA su Sì!Happy

Altro da News