Forza Monza
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Mercato, ecco come giocherebbe il Monza

Acquisti di grande spessore: dal terzino Donati al centrocampista Barberis fino agli attaccanti Maric e Gjtkyaer. E gli altri sono in arrivo. L’articolo firmato Matteo Delbue su Il Giorno

Tra acquisti già ufficializzati e volti nuovi in arrivo a breve si sta delineando il Monza che affronterà il prossimo campionato di Serie B: i biancorossi partiranno da neopromossi ma subito con l’ambizione (per nulla nascosta) di centrare la prima storica promozione in Serie A. E come giocherà allora il prossimo Monza di mister Cristian Brocchi? Nessun dubbio sul modulo: avanti con quel 4-3-1-2 che garantisce ordine in campo ma anche fantasia e divertimento nelle giocate d’attacco.

La società sa bene come si fa a vincere i campionati e allora il diktat del mercato è quello di avere due giocatori forti per ogni ruolo. L’imbarazzo della scelta è in ogni zona del campo. A cominciare dai portieri. Eugenio Lamanna è una garanzia e sarà affiancato da quello che per molti è stato il miglior portiere della Serie B: Michele Di Gregorio, che ha difeso alla grande i pali del Pordenone.

Davanti a loro la linea difensiva è granitica ma ha anche un enorme potenziale di spinta sugli esterni. Al centro della retroguardia l’esperienza e la sicurezza dei vari Bellusci, Paletta e Scaglia farà crescere il promettente Bettella, mentre nel ruolo di terzini i volti nuovi saranno quelli di Donati (ex Lecce) a destra e del brasiliano Carlos Augusto a sinistra che aggiungeranno i loro polmoni anquelli di Lepore, Anastasio, Marconi e Sampirisi.

E sarà mostruoso anche il centrocampo biancorosso, che si rinforzerà rispetto a quello della passata stagione con Barberis (reduce dalla promozione in A con il Crotone), Barillà (ex Parma dove ha giocato le ultime due stagioni da titolare: il colpo ieri era dato per fatto) e Colpani (ex Trapani): volti nuovi che andranno a unirsi a un reparto con grande qualità e quantità composto da Fossati, Rigoni, D’Errico, Armellino, Morosini, Palazzi, Galli e Lombardi.

Sulla trequarti, oltre a Iocolano, Chiricò e Mosti, c’è da scoprire Machin: arrivato da Pescara nel mercato invernale, ma visto pochissimo in maglia biancorossa a causa dello stop del campionato. E poi c’è l’attacco da urlo, dove i volti nuovi di Maric e Gytkjaer (nella foto), capocannonieri rispettivamente del campionato croato e polacco, hanno arricchito con un potenziale di venti reti ciascuno un reparto che già mischiava l’esperienza di Finotto e Brighenti alla freschezza di Dany Mota e Gliozzi.

Insomma, grande abbondanza ovunque, anche se non tutti chiaramente resteranno in Brianza: le limitazioni di over in rosa porteranno nei prossimi giorni anche a dolorose partenze di chi è stato protagonista della passata cavalcata in Lega Pro. Intanto una certezza c’è: se il Monza in Serie C era già di categoria superiore, la truppa biancorossa allestita per la prossima B sarebbe già così molto competitiva… in A.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

Trattativa spedita con Fininvest che però rimarrebbe comunque socio di minoranza con una discreta percentuale...
Avere una squadra incentrata su giocatori italiani è sempre stato un obiettivo della gestione Berlusconi-Galliani...
Le parole di Thiago Motta al termine della sfida pareggiata in casa contro il Monza...

Altre notizie

Forza Monza