Resta in contatto

News

Rizzoli: “Scatterà l’ammonizione per chi protesta senza rispettare distanza”

“Solo se si va oltre il rispetto e la correttezza sarà necessario ammonirlo per comportamento antisportivo”

Il designatore degli arbitri di Serie A, Nicola Rizzoli, intervenuto a Gazzetta dello Sport, parla delle possibili novità in periodo di Covid-19:

L’emergenza legata al virus ci impone la distanza e quindi laddove il capitano verrà a parlare con la giusta distanza e i giusti modi l’arbitro parlerà. Se istintivamente, perché l’istinto e l’adrenalina sono comprensibili, verrà troppo di corsa dimenticando la distanza sarà invitato a mantenersi a un metro e mezzo. Solo se si va oltre il rispetto e la correttezza sarà necessario ammonirlo per comportamento antisportivo. Insomma, è solo un rafforzativo di quello che è un passo culturale da compiere, ma è quello che abbiamo sempre fatto: quando ci sono stati troppi giocatori a protestare dall’arbitro, il direttore di gara non ha parlato, ma ha cercato il capitano chiedendogli di mandare via i compagni per poi parla

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News