Resta in contatto

News

La Serie B al voto: i club vogliono tornare a giocare

Mentre il Monza aspetta il verdetto della FIGC per la promozione è giusto guardare anche a cosa stanno facendo nel campionato che dovrebbe ospitare i biancorossi la prossima stagione

La Serie A farà di tutto per tornare a giocare, anche se non mancano le discussioni. La Serie C invece farà di tutto per non tornare a giocare. Nel mezzo la Serie B.  Campionato che, per ora, indirettamente interessa anche il Monza.

C’è una data anche per la B. E’ quella di sabato 20 giugno, una settimana dopo quella scelta dalla A per il ritorno in campo. Niente di ufficiale, ma una traccia molto indicativa. Le 20 società in Assemblea e hanno manifestato la volontà di tornare in campo. Qualche presidente mugugna, si dice scettico e preoccupato, però conta quello che si vota. E il responso è stato netto: 20 su 20, compreso il Livorno che nell’ultimo sondaggio era stato l’unico contrario.

Bisogna andare per gradi, ovviamente. Innanzitutto si è parlato di ripresa individuale degli allenamenti, che al momento soltanto una dozzina di club sta facendo svolgere a titolo facoltativo. Va ricordato che l’aspetto degli stipendi non è secondario, visto che lavorando senza obblighi il club non avrebbe il dovere di corrispondere gli emolumenti.

Per quanto riguarda gli allenamenti collettivi (questi sì, obbligatori), mentre la A dovrebbe ricominciare a farli da lunedì 18, la B ha chiesto tempo, almeno 10 giorni in più dalla definizione del protocollo che la stessa Lega A, insieme a Figc e Governo, sta definendo limando i vari nodi. Un protocollo che magari più avanti potrebbe essere alleggerito (visti i costi…), se con il passare dei giorni il rischio contagio dovesse calare.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News