Resta in contatto

News

Serie A, in alcune regioni ok agli allenamenti. La posizione della Lombardia

In alcune regioni d’Italia da domani si potrà tornare ad allenarsi, rispettando ovviamente il protocollo sanitario. Di seguito la posizione della nostra regione

È stata l’Emilia Romagna, scrive La Gazzetta dello Sport, ad aprire, anzi a riaprire i giochi. Martedì sera, il presidente Stefano Bonaccini, grande appassionato di calcio e tifoso di Juventus e Modena, ha convocato una conference call con i dirigenti delle quattro squadre di serie A della regione per discutere del problema. Il confronto ha contribuito a ispirare l’ordinanza. “Siamo convinti che dal momento che un professionista – ha detto ieri il governatore – potrebbe tranquillamente allenarsi individualmente al parco pubblico o correndo in centro per la città, sia preferibile lo faccia in piena sicurezza individualmente in un centro sportivo dove possa rispettare le misure di sicurezza chieste a chiunque possa ricominciare a fare attività motoria da lunedì. Benissimo fa il ministro a pretendere il protocollo di sicurezza ma qui parliamo solo di allenamento individuale, non di squadra“.

Governo chiarisca“. La strada tracciata da Bonaccini è stata seguita con percorsi diversi da altre regioni. La Campania ha espresso favorevole sollecitando “ad horas” la condivisione con il governo. Il Lazio ha detto sì dal 6 maggio incassando il ringraziamento della Roma. La Lombardia si è ufficiosamente sintonizzata sulla stessa linea anche se il vertice sulle aperture sportive è stato convocato per oggi dal presidente Fontana.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News