Resta in contatto

News

La Gazzetta dello Sport: Ibrahimovic può aspettare il Monza in Serie A

Sul quotidiano si parla nuovamente dello svedese che attualmente si allena e gioca in patria, con la maglia della sua squadra

Zlatan Ibrahimovic è molto più fortunato di tanti suoi colleghi. Può andare in campo, far gol, giocare una partita pur se si tratta di un mini show. Il calcio sembrava la normalità, adesso è un evento. Lasciamo stare che l’Hammarby, con cui si sta allenando, è anche suo per una parte. E che la Svezia è ancora un mondo a sé pure nella pandemia. Ibra si sta divertendo nella maniera che più ama: con il pallone. La sua voglia di calcio è intatta, nonostante l’età.

E il Milan non può che rallegrarsi. Primo, perché se ripartirà l’attività, l’attaccante tornerà più rodato degli altri. Non è rimasto a palleggiare in casa con i rotoli di carta igienica. Secondo, perché la passione alimenta il carisma, induce all’emulazione, stuzzica l’orgoglio. In ottobre Ibrahimovic compirà 39 anni. Se resta, cosa può dare ancora al Milan? È certo che non sarà cambiata la sua sete di protagonismo, la sua determinazione. Non è più una questione di soldi, ma non ne ha nemmeno bisogno. Anzi, non ci saranno troppi milioni per altri acquisti di grido. Ibra non è mai stato pigro: anche se non corre come un tempo, lavora per il suo corpo e i tecnici non si sono lamentati dei suoi allenamenti.

Lui coinvolge tutto se stesso nella sua professione come sa coinvolgere i compagni nel credere a ogni traguardo. Il Milan di Pioli avrà ancora bisogno di questo Ibra super innamorato del calcio. Il Milan in mano ad altri forse non lo vorrà. Allora Ibra potrà aspettare la promozione in A del Monza divertendosi dove vuole, o con l’Hammarby. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News